Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
16 luglio 2011 6 16 /07 /luglio /2011 21:44

Nella florida e ridente regione della Sicilia, tra le verdeggianti colline del versante settentrionale dell'Etna, sorge un paese che ha conservato i caratteri naturalistici e storico-urbanistici conservando e valorizzando il suo "genius loci": il comune di Randazzo.

La storia di Randazzo

Randazzo è un piccolo paese siciliano e la sua posizione strategica, come fulcro centrale delle tre province di Messina, Catania ed Enna, ha donato al paese una serie di "vantaggi" sia dal punto di vista storico-culturale che paesaggistico. Ed è soprattutto l'aspetto naturalistico che fa di Randazzo una cittadina caratteristica, una vera perla rara della storia dell'urbanistica. Basta percorrere le strade fatte in pietra lavica per avere la sensazione di ritrovarsi in un'altra epoca, quella medievale, di cui il paese conserva tracce visibili e semplici da individuare. La città di Randazzo offre il suo territorio al Parco Regionale dell'Etna, al Parco dei Nebrodi e a quello Fluviale dell'Alcantara che lo circondano e allo stesso tempo lo salvaguardano. Attraverso i sentieri di lava antica e recente, i turisti possono raggiungere luoghi suggestivi: monte Spagnolo, la Grotta del Gelo, la Grotta ed il Sentiero Burrò ecc. Lungo il percorso si possono ammirare pinete, faggete, boschi di betulle, che creano un habitat favorevole alla sopravvivenza di una grande varietà di animali selvatici come la volpe, la lepre, il coniglio, il riccio, il pipistrello ecc. Sull'etimologia del nome di Randazzo vi sono varie interpretazioni: quella legata alla preesistente pentapoli romana (Triracia, Triocala, Tissa, Demena e Alesa), Randacium da cui Randazzo; altra ipotesi afferma che il nome Randazzo, sorta nel medioevo, sarebbe di origine bizantina da Rendakes o Randas, governatore bizantino di Taormina nel sec. X; altra teoria popolare, invece, vorrebbe che il nome derivi dal termine dialettale “rannazzu” che significa “molto grande”.

Cosa visitare a Randazzo?

Randazzo è ricca di storia testimoniata dalla presenza di moltissimi monumenti da poter ammirare come le 4 porte (Porta Aragonese, Porta di San Martino, Porta di San Giuseppe, Porta Pugliese) e la torre. La chiesa di S. Maria, risalente al XIII secolo e sottoposta a varie trasformazioni, è caratteristica per la sua manifattura in blocchi neri di pietra lavica che contrastano con il campanile bicromo; la chiesa più ampia di Randazzo è quella di S.Nicolo del XIII secolo; la chiesa di San Martino con il suo bel campanile duecentesco. Il patrono di Randazzo è San Giuseppe che si festeggia sin dal 1679. La festa si conclude con una fiaccolata fino alla statua, posta sulla collina di San Pietro e rivolta verso l'Etna. Fino al 2° conflitto mondiale esisteva una piccola chiesa extraurbana dedicata a questo Santo, e la festa si concludeva portandone in processione il simulacro. Per festeggiare si mangiano zeppole di riso condite con miele e cannella.

Randazzo

Condividi post

Repost 0
Published by francesca - in Italia da scoprire
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di carpe-diem
  • : In questo blog troverete molte notizie utili riguardanti l'architettura, la poesia e recensioni su locali e luoghi in Italia.
  • Contatti

Link