Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
13 luglio 2011 3 13 /07 /luglio /2011 19:56

Dire Sicilia vuol dire semplicemente farsi portavoce di un luogo incantevole dove arte, cultura e turismo rappresentano i punti cardine della bellezza di questa splendida isola italiana. Taormina è un piccolo gioiello raro che luccica vistosamente sulle acque del Mediterraneo e rappresenta tutto ciò che di bello può offrire la Sicilia.

Taormina: cenni storici

Le origini della città di Taormina sono incerte; varie ipotesi sono state avanzate al riguardo. La storia di Taormina, (Tauromenion, Tauromenium) è ricca di eventi che hanno segnato la città. Diodoro Siculo nel 14° libro afferma che i primi insediatori furono i Siculi nel 396 a.C., i quali abitarono la rocca di Taormina, vivendo di agricoltura e allevamenti di bestiame, poi fondarono Naxos, prima colonia greca di Sicilia.

Fu così che i Siculi e gli Ionici occuparono il territorio ma Dioniso, tiranno di Siracusa, per un po' tollerò la presenza degli ionici ma poi volle impossessarsi della città con la forza.

Tale versione è contraddetta nel 16°libro, dove si evince che Andromaco convinse i superstiti di Naxos a insediarsi sulle pendici del colle a forma di "toro" e da lì il nome di Tauromenion, toponimo formato da due parole: "tauro" ovvero toro e "menein" che in greco vuol dire rimanere.

Strabone narra invece che Taormina ebbe origine dai Nassi.

La città rimase sotto Siracusa fino a quando Roma, nel 212 a.C., non dichiarò tutta la Sicilia provincia Romana. Successivamente i barbari invasero il territorio mentre il cristianesimo iniziò lentamente a diffondersi tra i fedeli.

Caduto l'impero romano d'Occidente (V secolo d.C.), iniziarono le incursioni sulle coste meridionali della Sicilia da parte degli Arabi. Tauromenium fu sede vescovile fino al 1082, finché questa non venne abolita dal Conte Ruggero d'Altavilla, primo conquistatore normanno della Sicilia che fu poi invasa dagli Svevi con Federico II (l194-1250) grazie al quale, Taormina godette di un periodo di prosperità.

Le chiese di Taormina

Duomo di Taormina, fu edificato nel 1400 sui ruderi di una chiesa medievale. La chiesa è a croce latina a tre navate. All'interno vi sono colonne in marmo rosa tipico del luogo, e la copertura lignea è caratterizzata da decori che riproducono motivi arabi resi in gusto gotico.

La chiesa barocca di San Pancrazio, patrono di Taormina, risale al XVIII secolo, sorge sulle rovine di un tempio greco dedicato a Giove Serapide.

Il patrono si festeggia il 9 luglio, ma solo ogni quattro anni si svolge la festa solenne, durante la quale sia la Vara di San Pancrazio che quella di San Pietro vengono portate in processione per le vie del paese.

L'Odeon, di architettura romana consta di una cavea divisa in cinque settori.

Il Teatro del III sec. a.C. è sede di eventi e spettacoli.

TaorminaTeatro di TaorminaTaorminaTaorminaTeatro di Taormina

Condividi post

Repost 0
Published by francesca - in Italia da scoprire
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di carpe-diem
  • : In questo blog troverete molte notizie utili riguardanti l'architettura, la poesia e recensioni su locali e luoghi in Italia.
  • Contatti

Link