Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
21 giugno 2011 2 21 /06 /giugno /2011 19:54

Cosa vuol dire razionalizzare uno spazio?

La casa dei nostri sogni deve saper rispecchiare perfettamente le nostre abitudini di vita. Nonostante il mondo sia in continuo movimento e i ritmi di vita sembrano assorbire la maggior parte del nostro tempo, la casa oltre ad essere flessibile, il che vuol dire avere la capacità di trasformarsi in maniera quasi naturale al passo coi tempi, deve pur sempre essere un punto di riferimento, una sorta di "comodo rifugio" dove poter ritrovare la tranquillità della vita familiare. Razionalizzare uno spazio vuol dire essenzialmente suddividerlo e sfruttarlo nel migliore dei modi tenendo conto di alcuni fattori fondamentali: la funzionalità, la flessibilità, la fluidità dei percorsi e la forma vista come contenitore di altri aspetti che meritano particolare attenzione perché contribuiscono ad ottenere spazi in cui è piacevole soffermarsi. Essi sono: la corretta illuminazione (la luce plasma le forme ed è in sé architettura), il benessere termoigrometrico, la scelta appropriata di finiture e pavimenti in rapporto al tipo e alle dimensioni degli spazi. Ad esempio se ci ritroviamo uno spazio angusto con pareti fuori squadro è impensabile utilizzare colori scuri che rimpiccioliscano ulteriormente lo spazio o pavimenti posati a correre che otticamente lo rendono ancora più piccolo di quello che è già in realtà. La soluzione migliore sarebbe quella di scegliere per le pareti colori chiari e luminosi e pavimenti posati a 45° per far leggere meno i difetti. Solitamente nelle case ex novo, quando si inizia a dover razionalizzare uno spazio, si valutano le esigenze del committente e il suo stile di vita. Inutile pensare di realizzare uno spazio aperto se la famiglia ama riunirsi a mangiare in un ambiente riservato lontano da occhi indiscreti di ospiti, o se la moglie non sopporta che gli odori invadano tutto l'ambiente. In questo caso la cucina e il soggiorno verranno pensati come due ambienti connessi ma indipendenti; viceversa nel caso dei loft ci ritroviamo in un ambiente dove la luce diventa protagonista e lo spazio viene sfruttato in toto, combinando delle funzioni come quella di riunirsi davanti ad un camino, leggere comodamente un libro su un pouf, ascoltare della buona musica o preparare una cenetta parlando in contemporanea con amici, facendo attenzione a non bruciare nulla! Un consiglio? Non siate troppo originali; spesso si sceglie di realizzare pareti curve e poi si ha difficoltà anche a piazzare un mobile o un divano.

loftcucina indipendente

Condividi post

Repost 0
Published by francesca - in Architettura e Design
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di carpe-diem
  • : In questo blog troverete molte notizie utili riguardanti l'architettura, la poesia e recensioni su locali e luoghi in Italia.
  • Contatti

Link