Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
3 luglio 2011 7 03 /07 /luglio /2011 18:09

Scegliere il colore più adatto per gli ambienti della nostra casa va fatto con molta cautela. Non si tratta soltanto di una questione di gusto personale ma giocare troppo con le tinte talvolta può rappresentare un serio rischio.

I colori hanno un potere straordinario non soltanto simbolico-formale, ma possiedono la grande capacità di influire sui nostri sensi, la nostra psiche ed il nostro stato d’animo. La cromoterapia negli ultimi anni è diventata quasi una costante nell’architettura moderna e la sua diffusione è stata dettata dalla necessità di staccare la spina con la realtà frenetica; chi non soffre lo stress e a chi non piace rifugiarsi in rilassanti centri benessere o magari restare comodamente a casa propria vivendo gli ambienti nel massimo della tranquillità? Utilizzare dei colori troppo accesi, suggeriti talvolta dalla moda trasgressiva del momento, come negli anni ’70 quando utilizzare un colore acceso stava a significare trasgressione ed innovazione, a lungo andare potrebbe risultare pesante e stancare la vista. I colori sono la finitura finale, il vestito che la camera andrà a indossare; tale vestito è bene che sia cucito perfettamente su misura in base a diversi fattori quale il grado di illuminazione, l’orientamento e la funzione che la camera dovrà assolvere. Il bianco è il colore più utilizzato, simbolo della purezza trasmette senso di pulizia, di essenzialità; ideale negli ambienti spiccatamente moderni, il bianco aiuta ulteriormente ad ampliare gli spazi. Il nero, colore molto apprezzato negli anni ’70, è ritornato di moda specie nella scelta di pavimenti o limitate porzioni di superfici in contrasto con il bianco o il rosso. Il rosso colore della passione se ben utilizzato, in maniera decisa, conferisce un effetto “volumizzante” alle forme in ampi spazi; ispira riservatezza, intimità, calore e senso di protezione e spesso si ritrova in ambienti di stile etnico, assieme all’arancio. Il giallo è espressione di allegria, solarità e trasmette un senso di libertà, stimola la concentrazione; ideale in ambienti di lavoro come uffici, camerette di bambini. Il verde, colore poco utilizzato, nelle corrette tonalità evoca, tenerezza, giovinezza; molto interessante se accostato al legno in ambientazioni country, per esempio, assieme all’azzurro pastello, altro colore fresco, luminoso e spirituale. Il lavanda, derivante dal viola, colore soppiantato per superstizione, negli ultimi anni si è preso la sua bella rivincita ottenendo un gran successo; sembrerebbe che sia il colore per eccellenza del rilassamento; ideale nelle camere da letto, nei soggiorni e nei bagni.

pareti giallepareti bluparete verdeparete rossaparete lavanda

Condividi post

Repost 0
Published by francesca - in Architettura e Design
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di carpe-diem
  • : In questo blog troverete molte notizie utili riguardanti l'architettura, la poesia e recensioni su locali e luoghi in Italia.
  • Contatti

Link